5 buoni motivi per seguire un corso di Project

In questo articolo vedremo quali benefici possono derivare per un dipendente o per un libero professionista dal frequentare un corso di formazione, base o avanzato, di Microsoft Project 2013 o 2016.

Al di là del fatto che qualsiasi tipo di formazione è utile e gradita (almeno dalla maggior parte di noi), considerati i tempi in cui viviamo, bisogna approfittarne quando l’azienda ci propone un corso di aggiornamento o quando è possibile per un professionista o freelance affrontarlo economicamente.

Microsoft Project è uno strumento di pianificazione e controllo di progetti molto potente e complesso e molto spesso mette in soggezione parecchie persone. Specialmente quando queste non ricevono nessun tipo di formazione strutturata, ma avviano il software e poi cercano di scoprire cosa farne.

 

In contesti in cui si eseguono continuamente progetti, è necessario considerare quali cammini formativi far seguire alle persone, ed uno di questi potrebbe essere proprio quello di Microsoft Project, in modo da apprendere come utilizzarlo al meglio nel lavoro di progetto.

Vediamo quali possono essere i benefici a lungo termine:

1. Maggiore efficienza sul lavoro

Seguire un corso di formazione con un bravo ed esperto docente di Microsoft Project, può arricchirci di tecniche, astuzie e strumenti per fare meglio il nostro lavoro sui progetti ed essere più efficienti. Non basta installare il software sul nostro PC, occorre conoscere e applicare le migliori best practices nell’utilizzo di Project.

2. Migliorare le comunicazioni

E’ un dato di fatto che prima, durante e dopo la vita di un progetto dobbiamo fornire informazioni più o meno sofisticate sull’andamento dello stesso. Sapere impostare al meglio un piano di progetto, oltre a facilitarci la vita nella sua gestione, ci mette in condizioni di creare con pochissima fatica tutta la reportistica che ci serve con MS Project . Questo permette sicuramente di migliorare la qualità e l’efficienza delle comunicazioni di progetto (e, quindi, del Team).

3. Contestualizzare l’apprendimento dello strumento

In un corso di formazione di Microsoft Project è importantissimo contestualizzarne l’utilizzo con casi reali della vita dei progetti (non basta trovare un docente che conosce benissimo tutti i comandi ed opzioni di Project ma che non ha mai lavorato sul campo!). Oltre alla contestualizzazione dell’uso del software nei progetti reali, occorre anche vederne l’utilizzo anche per quanto riguarda la metodologia di Project Management. Quindi, bisognerà spiegare l’utilizzo di Project durante le varie fasi della pianificazione, esecuzione e controllo e chiusura del progetto e nelle varie aree di conoscenza come Scope, Time, Cost, Human Resource, ecc.

4.  Migliora il CV

Aver seguito con profitto un corso di MS Project può aiutare a migliorare la propria posizione in Azienda o essere “più vendibile” in caso di ricerca di un nuovo lavoro. Dopo tutto miglioriamo la nostra qualifica professionale (e, perchè no, magari anche lo stipendio), nonchè poter aspirare a posizioni di maggiore responsabilità.

5.  Valutare bene chi offre la formazione

Concludo ricordando coloro i quali pensino di iscriversi ad un corso di formazione di Microsoft Project, di valutare anche i precedenti punti di riflessione che ho introdotto e verificare se l’offerente del corso può garantirne l’applicabilità. Seguire corsi di formazione è sempre più raro e costoso, facciamo in modo che sia di qualità e che portiamo a casa del valore che possiamo applicare nel tempo.

E voi, pensate che basti installare MS Project sul proprio pc e cominciare a lavorarci o sia necessario un approccio più articolato?


Per restare aggiornato sulle novità del mondo del project management, iscriviti alla newsletter e seguici su LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *