A Dubai solo PM certificati

Roberto Villa, docente ESPM spiega come la certificazione sia un dovere per ogni Project Manager

 

La certificazione PMP è il più alto riconoscimento nel mondo del Project Management e finora attesta oltre 500.000 professionisti a livello mondiale.
Per ottenerla sono necessarie una buona dose di esperienza e una formazione specifica secondo le modalità definite dal PMI. 

Secondo il docente ESPM Roberto Villa, l’attestato dimostra la propria competenza e soprattutto permette a ogni project manager di parlare un linguaggio comune durante i processi del mercato del lavoro.

Ovviamente la certificazione non è in grado di assicurare la bravura e l’efficienza di un project manager ma ne garantisce una preparazione univoca a livello mondiale: ‘in alcuni paesi, come Dubai, c’è una forte richiesta di Project Manager certificati PMP nella costruzione di infrastrutture che implicano progettisti di provenienza internazionale. In casi come questi, è necessaria una figura formata per dirigere i lavori’.

Secondo Villa infine, ottenere la certificazione è un traguardo che ogni PM dovrebbe impegnarsi a raggiungere per una più mirata crescita professionale: ‘è impegnativo, soprattutto per coloro che hanno lasciato da tempo i banchi di scuola, ma permette di rientrare in una cerchia riconosciuta di professionisti e rilanciare di conseguenza il proprio lavoro e la propria preparazione’. 

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *