Strategie per ottimizzare il tempo

Le più comuni cause dell’inefficacia o inefficienza di un professionista risiedono in certi comportamenti usuali, nella scarsa capacità d’organizzarsi, o nella mancanza di lucidità nel distinguere l’importanza dall’urgenza delle attività da svolgere. Esiste però un metodo, fatto di specifiche tecniche ed accorgimenti, da trasformare progressivamente in abitudine, che se ben compreso e costantemente applicato può davvero dare una svolta al nostro modo di percepire il tempo migliorando sensibilmente la qualità del nostro lavorare e, di conseguenza, della nostra vita privata.

• Caratteristiche del tempo come risorsa
• Orientamento al compito ed orientamento al risultato
• Efficienza, efficacia ed abitudini
• Paradigmi mentali
• Il fattore K
• Importanza ed urgenza: la matrice di Eisenhower
• Obiettivi, attività e compiti
• La difesa del proprio tempo
• Tecniche e strumenti di programmazione: l’agenda / la to-do list
• Elasticità della programmazione

Il corso si rivolge a tutti gli individui coinvolti in progetti, sponsor del progetto ai coordinatori del progetto. Utile inoltre per functional manager che interagiscono con i progetti e per project non-professionisti che vogliano acquisire una consapevolezza di cosa sia il Project Management.

Questo corso non richiede specifici requisiti per la frequentazione.

Alla fine del corso, si sapranno identificare e minimizzare gli sprechi di tempo, derivanti dalle proprie abitudini e si acquisiranno gli strumenti per lavorare per obiettivi.

Richiedi informazioni: