TREND 2018 – Le tendenze in grado di fare la differenza

Parlare di trend nel project management significa osservare gli sviluppi delle tecnologie note e contemporaneamente monitorare il mercato alla ricerca di nuovi significati del termine business.
L’articolo che segue saluta il nuovo anno con una decina di tendenze che hanno tutte le carte in regola per essere sotto i riflettori durante il 2018.

Emotional Intelligence

Il PM è un settore pragmatico basato sui processi; in un mondo in cui efficienza e produttività sono concetti fondanti è necessario ricordare che il team vincente non si fonda solo su regole matematiche ma sui rapporti tra le persone.
Le soft skills che a volte sono poste in secondo piano rispetto alle abilità tecniche influiscono invece notevolmente sulla buona riuscita di un progetto perché migliorando la comunicazione e la gestione delle persone si limitano fortemente i rischi di intoppo e fallimento.
Un team è una collaborazione continua tra persone che lavorano insieme e un buon livello di EI è determinante.

Artificial Intelligence

Da Apple a Google, senza dimenticare Amazon, tutti parlano di AI lato consumer ponendo l’accento su applicazioni in grado di automatizzare la maggior parte dei lavori pesanti e ripetitivi a fronte del progresso robotico in atto.
Nel PM stanno arrivando a maturazione tool per la gestione di progetti che integrano le capacità del project manager ottimizzando il flusso di lavoro.
Questo tipo di architettura informatica diventerà un valido aiuto per la produttività perché riuscirà a collegare tra loro i membri dei team centralizzando i dati e rendendoli accessibili istantaneamente ovunque e in qualunque momento.

Wearable e Internet of Things

La necessità di essere sempre connessi è un trend che non si limita solamente alla funzione contapassi ma guarda a un futuro in cui le informazioni non verranno più dal desktop di un computer, dallo smartphone o da tutti i dispositivi più larghi di qualche pollice.
Recenti studi dimostrano come i wearable stiano fortemente influenzando i settori industriali migliorando non solo efficienza e produttività ma soprattutto sicurezza e riducendo la percentuale di errore all’interno del team.
Importanti passi avanti si stanno facendo anche sul lato del time management perché viene ottimizzata la gestione delle attività quotidiane grazie a una raccolta dati istantanea che popolerà specifici grafici restituendo una precisa immagine del flusso di lavoro.

Le caratteristiche per le quali i wearable sono diventati famosi si integrano infine all’interno del processo generale perché grazie a loro è possibile monitorare salute e tasso di benessere delle risorse coinvolte in uno specifico progetto e, di conseguenza, capire quali cambiamenti sono necessari per incrementarne morale e soddisfazione.

Questi trend inaugurano la lista delle tendenze che verrà sviluppata in queste settimane per comprendere l’eredità lasciata dal 2017 e il modo di integrarla alle novità appena nate.


Per restare aggiornato sulle novità del mondo del project management, iscriviti alla newsletter e seguici su LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *